22 Novembre 2019
[]

News Generiche

risultati: 1-7 / 7

VACCINAZIONI, SCIENZA, E CORRETTA INFORMAZIONE


IL DECRETO: PESANTI DUBBI E INTERROGATIVI
Il decreto-legge n 73 del 7 giugno 2017 è di una gravità enorme, sia per i contenuti sia per il modo con cui viene proposto, preceduto da una sorta di campagna assillante, iniziata dall'autunno 2015, sul pericolo di epidemie a causa della diminuzione della copertura vaccinale, che metterebbe a rischio tutta la popolazione. Tutto questo è in gran parte falso e costruito per chiari interessi e se si va a fondo ogni persona onesta lo può capire. Singoli casi estremi montati ad arte, occultamento di tante evidenze, screditamento arrogante e per nulla scientifico di tante obiezioni ben fondate, messa alla gogna da parte dei medici di tante persone che hanno un pensiero diverso e non per questo sono superficiali e disinformate, creazione di un clima di paura adatto a far credere ogni cosa, privazione della libertà di scelta dei genitori riguardo alla salute dei propri bambini e nuove norme punitive verso medici e pediatri che hanno dubbi sulle moda...

Interstizio e continuità fluidica


Una ricerca scientifica sensazionale coinvolge direttamente anche il mondo osteopatico. "Si è scoperto che l'interstizio - una struttura tra le più grandi del corpo umano - altro non è che una fitta rete di tessuti interconnessi e pieni di liquido." Questo è quanto dimostrato dalla ricerca dell'Università di New York e del Mount Sinai Beth Israel Medical Centre, pubblicata il 28 marzo 2018 sulla rivista Scientific Reports.
Non solo e semplicemente "tessuto connettivo"; l'innovativa tecnica di osservazione con endomicroscopia confocale laser (CLE), ha consentito al team del Dr. Neil Thiese di osservare immagini istologiche in tempo reale di tessuti umani: applicata al dotto biliare extraepatico durante procedure endoscopiche dopo iniezione di fluoresceina, questa tecnica ha mostrato nella sottomucosa un pattern reticolare della profondità di 60-70 nanometri che non aveva riscontri anatomici conosciuti.

La struttura reticolare vista è caratterizzata da densi fasci di collagene a contatt...

La figura dell'osteopata nei processi di cura: condividere idee per creare un modello comune



Si sente spesso parlare di unione della comunità di pratica osteopatica italiana. Da dove partire? Sappiamo tutti che incontri della comunità, quali ad esempio i Congressi, favoriscono questo processo partendo da discussioni costruttive tra tutti i partecipanti. In questo momento storico, caratterizzato da un gran fermento per la recente individuazione dell'osteopata come nuova figura sanitaria in Italia, è necessaria una riflessione sul ruolo distintivo della figura professionale dell'osteopata all'interno dei processi di cura.

Proprio in questi giorni il ROI ha presentato le "core competence" della professione osteopatica, ossia le competenze caratterizzanti la professione di osteopata in Italia. È un passo importante dopo l'approvazione, lo scorso 22 dicembre, del Ddl Lorenzin che identifica la professione sanitaria di osteopatia. A tal proposito è stato quindi progettato, presentato e condiviso un documento che individua le funzioni e le attività che caratterizzano la professione...

Medicina33 parla di Osteopatia col vicepresidente ROI Longobardi



L'osteopatia protagonista della trasmissione Medicina33 andata in onda il 19 marzo, come sempre dopo il Tg2 delle 13 sulla seconda rete RAI. Ospite in studio il vicepresidente ROI Mauro Longobardi che ha chiarito, seppur nel breve tempo a disposizione, il ruolo chiave di "medicina integrata" dell'osteopatia ed i suoi punti cardine: dalla cura dei disturbi di origine funzionale nei pazienti, come quelli a carico del sistema muscolo scheletrico, ma anche viscerale e craniosacrale, al ruolo di complementarietà dell'osteopatia alle altre discipline mediche nei casi di danni organici.

"All'ospedale Meyer di Firenze - spiega Longobardi - dove ci sono bambini oncologici trattati neurochirurgicamente, da qualche anno c'è una équipe di osteopati che collabora in maniera multidisciplinare per cercare di diminuire i disturbi collaterali, e questo si è visto ha permesso anche di diminuire l'assunzione di farmaci, sempre sotto il controllo medico".

Inevitabile il tema del recente riconoscimento de...

Differenze tra osteopata e fisioterapista

FISIOTERAPISTA

"Il fisioterapista è l'operatore sanitario, in possesso del diploma universitario abilitante, che svolge in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali conseguenti a eventi patologici, a varia eziologia, congenita od acquisita" (definizione Ministero della Sanità).

Spesso il suo lavoro è orientato alla cura della sintomatologia locale essenzialmente a seguito di un intervento chirurgico o di un trauma importante (per esempio: protesi dell'anca o distorsione alla caviglia). Il fisioterapista focalizza maggiormente i propri trattamenti sulle zone interessate dal dolore con l'obiettivo di ripristinare l'area che presenta la sintomatologia.

Sono frequenti le collaborazioni con altri professionisti quali ad esempio fisiatri e ortopedici ma anche osteopati, per favorire percorsi di recupero più idonei e funzionali. Molti f...

Il thrust dell'osteopata: cosa possiamo ottenere da un'esecuzione efficace e precisa?

Il Thrust, nell'ambito del trattamento osteopatico strutturale è una tecnica ricorrente e soprattutto molto caratteristica che, se eseguita correttamente, può portare a importanti vantaggi nella gestione della salute della persona.
L'importanza di un'esecuzione efficace e precisa

L'esecuzione corretta del thrust osteopatico richiede un'attenta preparazione. Elementi fondamentali per l'esecuzione efficace sono:

• Precisione del movimento
• Forza applicata
• Localizzazione e specificità



Il Chicago College of Osteopathic Medicine ha sviluppato il metodo Chicago Style HVLA che propone una metodica valutativa e di trattamento che permettono di utilizzare le tecniche in pazienti con varietà di condizioni ortopediche. Il metodo Chicago Style HVLA fa riferimento, in modo particolare, alle opzioni di trattamento nei distretti di difficile approccio manuale.
Applicazione e benefici del thrust osteopatico

Grazie alla sua azione neuromodulatrice, il thrust osteopatico è utilizzato allo scopo di rid...

L'Osteopatia entra a pieno titolo tra le professioni sanitarie

L'Osteopatia entra a pieno titolo tra le professioni sanitarie con percorso formativo accademico universitario, fatto salvo le competenze mediche e fisioterapiche già peraltro definite.

Ancora qualche mese per presentare l'intero piano di studio per un riconoscimento completo della professione dell'Osteopata anche in Italia.

altri risultati

www.sosmu.net